da visitare:

Oasi di Campotto
Oasi di Val Campotto una delle più vaste zone umide dell’Italia Settentrionale, comprende le casse di espansione Campotto/Bassarone e Vallesanta e il bosco idrofilo del Traversante per circa 1600 ettari complessivi, costituiscono l’ambiente ideale per le molte specie animali…

Pieve di S.Giorgio
E’ la chiesa più antica della provincia di Ferrara. La pianta primitiva era a tre navate con abside pentagonale ma ora si presenta con la sola navata centrale (l’originale piano di campagna si trova a circa tre metri di profondità da quello attuale)…

San Domenico
La Chiesa di San Domenico è un tipico esempio di architettura quattrocentesca ispirata ai modelli rossettiani, in mattoni faccia a vista; tetto a capriate, una sola navata, ampi nicchioni laterali…

Convento dei Cappuccini
La chiesa di San Lorenzo si presenta con un prospetto molto semplice, in mattoni faccia a vista: la sua pianta ad una navata, con soffitto a capriate, e con una profonda abside il cui soffitto si presenta a botte…

Oratorio di S.Croce
L’opera, della quale resta soltanto la facciata, di indubbia eleganza, grande armonia nelle proporzioni e nell’uso del cotto da parte dell’architetto argentano G.B. Aleotti…

Ecomuseo di Argenta
Nel Parco del Delta del Po, racconta l’ambiente, la storia e la cultura del territorio e della sua gente, in un suggestivo percorso attraverso tre stazioni museali e una sezione naturalistica.

Museo delle Valli
Porta d’ingresso all’Ecomuseo e al Parco Delta del Po, documenta l’evoluzione dell’ambiente naturale e gli interventi dell’uomo offrendo ai visitatori una panoramica relativa alla cultura, alle tradizioni e all’ambiente territoriale.
Museo della Bonifica
Esempio di archeologia industriale, ha sede presso lo Stabilimento Idrovoro di Salarino. E’ il cuore del grande sistema di bonifica di destra Reno, dove macchine e centrali storiche si integrano con l’organizzazione umana e tecnica del Consorzio di Bonifica Renana.
Museo Civico
All’interno della chiesa di San Domenico ad Argenta. E’ presente una sezione archeologica, che testimonia le varie campagne di scavo eseguite ad Argenta, e la Pinacoteca composta da opere che vanno dal XV al XVIII secolo tra cui “la decollazione del Battista” dello Scarsellino e “la Madonna col bambino” di Benvenuto Tisi detto Il Garofano.


 

Prossimi Eventi : 2019